CHI SONO?

Ciao a tutti mi chiamo Gemma e sono toscana, sono moglie mamma e creativa a tempo pieno.
Questo blog nasce dal mio desiderio di condividere con voi alcuni dei miei pensieri, parole ed emozioni. Qui troverete poesie e filastrocche che spero in qualche modo possano toccare il cuore di chi le legge... e lasciare qualcosa.. anche solo un lieve sorriso...

mercoledì 19 maggio 2010

La ranocchietta e il suo stagno



Bimbo mio ascolta bene, 
perchè devo raccontarti una storia a lieto fine.

C'era un dì un bel girino,
che nuotava assai felice in uno stagno li vicino.
Era molto spensierato ed in cuore assai beato,
e pensava: "Che  fortuna esser nato in questo stagno 
e non aver paura alcuna!"

Ma un giorno venne un rospo
che lo stagno andò a visitare
avea grande esperienza ed amava assai viaggiare.
Così raccontò al girino una quantità di storie,
viaggi, amori e gran baldorie.
E alla fin del suo racconto disse: "Tu sei proprio tonto!!!
Ma che fai sempre qui dentro lo stagno, vivi sol per farti il bagno?
Fuori di qui la vita puoi trovare ed il mondo visitare!"

Il girino triste, triste,
pensò tutta la notte e sognò cose mai viste...
Si sentì come in prigione e prese così una decisione:
"Tra un po' divento ranocchietta 
e dallo stagno me ne scappo in tutta fretta!
Come il rospo voglio fare,
ed il mondo andrò a visitare!"

Il girino crebbe in fretta e divenne ranocchietta,
e con fare assai giocondo partì per fare il giramondo.
All'inizio fu felice, dormì sotto le stelle
e si fece con gli amici gran risate a crepapelle.
Vide posti molto belli e... pensate che fortuna...
Chiacchierò anche con gli uccelli!!

Ma non fu poi tutto gaio, ogni tanto c'era un guaio...
Non sempre c'era da mangiare e spesso al freddo doveva restare.
Gli amici uccelli presero il volo e lui.. rimase tutto solo.
Tante volte doveva scappare, perchè nel pericolo si andava a cacciare.

 Ricominciò quindi a pensare al suo stagno
e a quell'acqua calda in cui faceva il bagno...
E non gli sembrò più una brutta prigione,
ma un posto splendido, una bella magione..

Così decise in tutta fretta 
di tornar alla sua dolce casetta.
E una volta ritornato, si sentì allegro e beato,.
Non pensò mai più a viaggiare ed il mondo a visitare,
poichè capì che era il suo stagno il suo vero paradiso,
infatti lì non fu più triste e ritrovò il sorriso!

La Morale della Storia è che il mondo è bello assai
ma ci son tanti, troppi guai.
E' ver che ha tanti allettamenti
ma c'è da stare molto attenti!
Così se un dì tu vorrai viaggiare,
pensa prima a crescere forte e saggio...
e poi te ne potrai andare. 


2 commenti:

  1. ciao...piacere di conoscerti!
    impossibile non seguire una pagina così dolce...anch'io sono mamma e le tue filastrocche le leggerò ai miei bambini...tanti complimenti...
    a presto
    tamara :)

    RispondiElimina
  2. Grazie Tamy, e un bacio ai tuoi bimbi ^_^

    RispondiElimina